Un Posto al Sole, il tumore è entrato nella soap: l'attore ne parla per la prima volta

Nel 1996 va in onda la prima puntata di Un Posto Al Sole, la soap opera più longeva della tv italiana. Negli anni milioni di italiani sono rimasti affascinati da ciò che è accaduto a tutti gli abitanti di Palazzo Palladini. Attaccati a tutti i personaggi.

Naturalmente, tra gli interpreti storici della soap opera, si ricordano nello specifico i veterani: Nina Soldano (Marina Giordano) Patrizio Rispo (Raffaele Giordano), Marzio Honorato (Renato Poggi), Marina Tagliaferri (Giulia Poggi), Riccardo Polizzy (Roberto Ferri), e molti altri. Renato Poggi e Rafael Giordano, i due coniugi, portano sempre il buonumore nelle puntate di "Sole": nessuno avrebbe mai pensato che dietro i sorrisi di questi due attori si nascondesse una pièce. Patrizio Rispo, per la prima volta, racconta la sua battaglia contro il cancro, sempre disponibile ai fan ma sempre conservatore riguardo alla sua vita privata, ha voluto raccontare la sua esperienza con la malattia in un'intervista a DiPiùTV.

6 anni di battaglia contro il cancro: l'attore ha scoperto di avere un cancro alla prostata all'età di 59 anni grazie a un controllo che ha avuto alla vigilia di una campagna di prevenzione a cui stava assistendo. Un esame clinico ha evidenziato due masse tumorali, i medici hanno insistito affinché l'attore avesse un intervento chirurgico di escissione completa immediata e Patrizio Rispo ha accettato l'intervento, nonostante le preoccupazioni che lo stesso intervento potesse portarmi a rischiare il normale funzionamento del mio sistema riproduttivo. Inoltre: Giulia Stabile, che riporta tutto sui social: mi hanno rubato! [https://excelenzemeridionale.

it/2022/03/23/giulia-stabile-denuncia-tutto-sui-social-ho-subito-un-furto//2009, l'attore ha detto che l'operazione è stata rinviata a tarda notte a causa a un'interruzione di corrente. Dopo aver atteso per ore, l'interruzione di corrente non è stata risolta, e l'operazione è stata nuovamente posticipata: "L'ho inteso come un segno dal cielo, un segno di mia madre che in quel momento aveva appena perso. Sì, per me, non l'ha fatto Voglio che lo faccia io.

Intervento chirurgico, quindi sono andato a casa". Alla domanda dei giornalisti se faceva affidamento sul segno per la sua salute, ha risposto: "Guarda, con il senno di poi, penso che quel segno sia stato un miracolo" e ha continuato la sua storia, sottolineando che qualche tempo dopo ha riferito delle sue condizioni a un rispettabile oncologo, gli disse che l'intervento non era urgente, avrebbe potuto gestirlo per tutto il tempo necessario, poi si è proceduto in caso di emergenza. ?Questa è una vera bellezza! [https://excelenzemeridionale.

it/2022/03/23/luca-argentero-avete-visto-la-sua-villa-segreta-e-una-vera-bellezza/żPatrizio Rispo, con lui convive sei anni Dopo questi due tumori, che ha operato con tecniche innovative mini invasive, è andato tutto bene: "E' durato tutto 35 minuti, il giorno dopo ero a casa, il giorno dopo sul set di Un Posto al Sole". L'attore ora gode di buona salute e si raccomanda a tutti di sottoporsi a controlli regolari, perché la prevenzione è l'unica arma per combattere queste terribili malattie. Leggi anche: Nunzia De Girolamo in movimento: "Voglio spingere fino in fondo questo rapporto" [https://excelenzemeridionale.

it/2022/03/24/nunzia-de-girolamo-a-ruota-libera-voglio - portare-questa-relazione-fino-e-in-fondo/]

Lascia un commento