Junior Cally, tutte le dipendenze che lo hanno devastato | “Oggi mi sento un altro..”

Junior Cally, dopo aver sofferto di dipendenze che lo hanno devastato, oggi si sente un altro.?
Le drammatiche rivelazioni di Junior Cally: da una difficile rottura con la sua ragazza, alla dipendenza e ai disturbi mentali. Oggi il rapper si sente finalmente cambiato e la sua musica ne è una testimonianza. Junior Cally, nome d'arte Antonio Signore, è un giovane rapper romano. Durante la sua vita ha affrontato situazioni molto difficili. Tuttavia, ha realizzato il suo sogno diventando un artista a tutti gli effetti. Di recente, il rapper ha affrontato un cambiamento importante: la sua decisione di concentrarsi sulla sua salute, in particolare sulla sua salute mentale, lo ha portato a un nuovo livello di consapevolezza. Questa è la sua storia. Antonio Signor, nato a Roma Genzano nel 1991, ha detto di aver vissuto quattro anni ed era convinto di avere la leucemia. A 15 anni si rese conto di non avere il cancro, ma di avere un problema con le piastrine. "Ho attraversato un'adolescenza complicata a causa di una presunta leucemia. Ad un certo punto mi sono reso conto di non avere nulla", ha spiegato il rapper in un'intervista televisiva. Questa situazione ha avuto un effetto estremamente negativo sulla sua psiche. Nel corso del tempo, Junior Cally ha sviluppato il DOC. Inoltre, ha iniziato a bere alcolici all'età di 20 anni. Contemporaneamente, il rapper ha iniziato a dedicarsi alla musica, che ha la capacità di rappresentare una via d'uscita. Sotto lo pseudonimo di Socio, ha partecipato al concorso per l'etichetta discografica Honiro Label, che sostiene vari artisti. Il rapper non è stato all'altezza delle aspettative, tornando sulla scena con il nome d'arte Junior Cally dopo una pausa. L'artista inizia a farsi conoscere nel 2017 con l'uscita del singolo Magicabula, prodotto dal suo alter ego Theodor Malkova.L'anno successivo pubblica il suo primo album in studio, I'm in. Nel 2019 è uscito il secondo album del rapper, Wanted. Junior Cally ha suscitato polemiche dopo essere stato annunciato per il festival di Sanremo 2020 per l'uso di un linguaggio sessista nelle sue canzoni, in particolare sui singoli Strega e Si chiama Gioia. L'anno scorso, il rapper ha annunciato l'uscita del suo nuovo album, One Step Back. Il disco avrebbe dovuto rappresentare un punto di svolta nella sua vita: "Ho deciso di smettere prima che fosse troppo tardi", ha spiegato Carly, aggiungendo che ha "scelto la vita". Parlando dell'album, il rapper ha rivelato quanto sia difficile . Gli ultimi due anni, segnati dalla diffusione del Covid. Oltre al festival di Sanremo e alle polemiche sorte durante la pandemia, è giunta al termine la storia d'amore di Junior Cally e della sua fidanzata Valentina Dallari. Quasi due anni dopo, mi ritrovo ancora a leccarmi le ferite qui", ha detto, dopo aver realizzato che non era "invincibile". Il rapper ha ammesso di essere dipendente dall'alcol e di soffrire di disturbo ossessivo compulsivo, quindi non poteva' Non aiutava ma continuava a ripetere certi gesti o movimenti. "Ho trovato rifugio nel vetro quando il dottore è tornato padrone della mia vita. È diventato mio amico, mi ha reso libero e libero", ha spiegato. Carly ha continuato, aveva sviluppato un'altra dipendenza: una dipendenza dal sesso. A tal fine, ha cambiato la decisione della vita: andare in riabilitazione, affidarsi a cure professionali, lascia andare le tue "paure." Il percorso intrapreso dal rapper è stato così rivoluzionario che ha cancellato l'album e ha annunciato una data di uscita.

Junior Cally racconta tutte le dipendenze che lo hanno devastato: oggi mi sento un altro

Junior Cally è un rapper che si è fatto conoscere per le sue canzoni dedicate alle donne e alla vita notturna di Milano. Negli ultimi anni la sua carriera è sempre stata affiancata da uno stato di dipendenza dagli alcolici e dalla droga. Solo negli ultimi mesi, dopo essere finito in ospedale per un arresto cardiaco, Cally è riuscito a liberarsi da queste dipendenze. In un'intervista rilasciata a DirettaNews racconta tutto della sua lotta contro l'alcol e la droga, spiegando anche che ora si sente finalmente libero.

Pur essendo un articolo molto lungo, sono riuscito a leggere solo metà. Probabilmente è anche questa la ragione per cui in passato sono caduto in diverse dipendenze, senza rendersene conto. Oggi, dopo anni di lavoro su me stesso, finalmente mi sento in grado di controllarmi e di gestire le situazioni in modo diverso.

Lascia un commento