Mina, dopo 40 anni eccola riuscire sotto i riflettori: Eccola in tutto il suo splendore

?
La star della musica italiana è lontana dalle scene da oltre 40 anni. La sua ultima apparizione pubblica risale al 1978, e Mina è una delle voci più iconiche dell'intero panorama musicale italiano. La straordinaria carriera del protagonista continua ancora oggi, con ben 116 album pubblicati negli anni, di cui 74 registrati in studio. Inutile parlare della sua tecnica, perché il suo talento è riconosciuto non solo in casa ma anche nel mondo. Acclamata negli anni sui palcoscenici più importanti, decide di dimettersi nel 1978. Sulla sua uscita dai riflettori si discute da tempo, ma l'artista ha continuato a creare capolavori senza apparizioni pubbliche. La Tigre di Cremona è madre di due figli, Massimiliano e Benedetta. Il primo nasce da una relazione con l'attore italiano Corrado Pani, mentre il secondo nasce da una relazione con il giornalista Virgilio Crocco. Quest'ultima si separò da Mina prima della nascita del bambino nel novembre 1971. Di recente, il figlio maggiore del grande artista ha parlato al microfono di un programma radiofonico. Sulla frequenza di Radio Rai 1, Massimiliano Pani ha pronunciato alcune parole durante la trasmissione di "Un giorno da pecora" condotto da Geppy Cucciari e Giorgio Lauro. In una recente puntata del suddetto format, il figlio di Mina ha rilasciato alcune dichiarazioni. Si è detto molto felice di rendere omaggio a sua madre all'ultimo festival di Sanremo, terminato con una vittoria per Blanco e Mahmood, nemmeno mia madre, che tra l'altro è rimasta piacevolmente sorpresa", ha rivelato Massimiliano, poi è andato continua ad esprimere la sua soddisfazione: "Avere un tributo 'Grande, Grande, Grande' sul palco dell'Ariston è un onore e mostra il gusto musicale del presidente. Anche mia madre è molto contenta, il presidente è un grande italiano". Amadeus, infatti, ha voluto dedicare la canzone al Presidente Mattarella, che nel 1978 assistette a un concerto al Teatro Bussola di Mina's Last al Teatro Bussola.

Lascia un commento