Mahmood, bello de mamma Anna: “A lei devo tutto”:

?
Quando aveva solo quattro anni, Anna dovette allevarlo da solo dopo che suo padre lasciò la casa e tornò in Egitto. Ma nel comune sardo di Orose non erano mai veramente soli: dei dodici fratelli di Anna, erano sempre circondati da zie e cugini. Una donna che lo ha aiutato a sviluppare i suoi talenti fin da piccolo, a discapito di ogni difficoltà. Parte da Bucinasco, dove lavora, per accompagnarlo alle lezioni di canto a Baggio: "Ogni giorno, un viaggio, mia madre non mi fa mai mancare nulla." Anna è anche un punto di riferimento, una mentore nella gestione del lavoro, ascolta la canzone di suo figlio prima di chiunque altro. Incluso: a differenza dei precedenti, ha detto che le è stato dato direttamente. Stava per salutare sua madre Anna sul palco, ma era in hotel perché i biglietti dell'Ariston erano esauriti. Nel backstage quando l'ha incontrata, Mahmoud l'ha tenuta in un abbraccio degno di una vita: "Ja ti la credias crasa" le ha urlato all'orecchio, che in Sardegna significa "sarai domani" immagina". Parlando di madri superlative e cantanti di mammona, leggi anche:

Lascia un commento