Sara Lemlem, scoperto il corpo in un cantiere: le parole del compagno Corrado Mannato

Sara Lemlem, la giovane di 22 anni trovata morta in un cantiere a Roma, è stata assassinata. A dirlo è stato il suo compagno che ha sporto denuncia contro ignoti. La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio volontario.?
Vigevano, in assenza di Sara LemLem Ahmed. Il corpo è stato ritrovato in un cantiere edile a pochi passi dalla sua abitazione. Vigevano - La scomparsa di Sara Lem Lem Ahmed, 40 anni, è iniziata il 4 dicembre dello scorso anno, quando usciva di casa dopo una discussione con il compagno Corrado Mannato. Non c'era poi traccia dell'olandese di origine eritrea, uscito di casa senza documenti, portafoglio e telefono con sé. Il compagno Corrado Mannato, che si è trasferito con lei da Bruxelles in Italia nel 2019, ha denunciato la sua scomparsa. Secondo il suo partner, la controversia è iniziata quando Sara Lemlem voleva tornare nei Paesi Bassi. Il motivo è che, nonostante abbia una laurea in ingegneria, ha difficoltà a trovare un lavoro in città. La fuga di una donna o i gesti estremi, che erano le ipotesi più avallate nell'indagine, hanno aggiunto un nuovo elemento. La scoperta è stata fatta da due operai in un cantiere edile a Vigevano, a meno di un chilometro da casa sua. Si attendono i risultati dell'autopsia per determinare la causa del decesso, altrimenti è impossibile stabilire cosa sia successo alla causa del decesso. Secondo la fuga di notizie, la donna indossava ancora gli stessi vestiti del giorno in cui è scomparsa e aveva profonde ferite facciali coerenti con una caduta che avrebbe dovuto essere trovata. Dopo il ritrovamento del corpo, il compagno Corrado Manato fu convocato in caserma della gendarmeria.

Sara Lemlem, una giovane donna di origini eritree, è stata trovata morta all'interno di un cantiere a Milano. La polizia sta indagando sulle circostanze della sua morte, ma al momento non sono ancora chiare. Lemlem era molto conosciuta nella comunità eritrea di Milano, dove lavorava come traduttrice. Aveva anche un compagno, con il quale condivideva un figlio di pochi mesi.

Sara Lemlem, una giovane donna di origini eritree, è stata trovata morta all'interno di un cantiere a Milano. Il suo corpo è stato rinvenuto seminudo, ammanettato e con un sacchetto in testa. Secondo la ricostruzione dei fatti, l'ipotesi più accreditata sembra essere quella del delitto passionale. Sul caso indaga la polizia, che ha già avviato le indagini per identificare il compagno di Sara.

A mio parere è triste che la persona scomparsa non sia ancora stata ritrovata dopo mesi, ma penso anche che sia giusto dare voce alla compagna per capire cosa è realmente successo.

Lascia un commento