Carlo Verdone: Altro Che Malattia, Questa Volta Ha Rischiato Grosso

Carlo Verdone nei suoi film ha sempre accennato alla sua ipocondria. Ha anche parlato di questo lato di lui su Instagram. Ora 71enne, Carlo Verdone guarda al passato e non può che accontentarsi della sua straordinaria carriera.

Carlo Verdone, dopo una lunga serie di successi come regista e attore, ha ottenuto un enorme successo con la serie "Vita da Carlo". La maggior parte dei suoi successi sono dovuti al fatto che è un regista e attore protagonista. Tra i titoli di maggior impatto nell'immaginario collettivo non possiamo non citare "A beautiful lot", "White, red and Green", "Borotalco", "Dannazione il giorno in cui ti incontrai", "Honeymoons", "I "Vado pazza per Iris Blond"," Gallo cedrone". Con lui, alcune delle attrici più ricercate del panorama italiano: da Claudia Gerini (sua vera musa ispiratrice) a Margherita Buy e Asia Argento.

Carlo Verdone si è formato professionalmente sotto l'ala protettiva di Sergio Leone. Il famoso regista della "Dollar Trilogy", che ha lanciato sulla scena internazionale un attore del calibro di Clint Eastwood. Ma anche l'autore di quel capolavoro intitolato “C'era una volta in America”. Come detto, molto spesso nei suoi film Verdone si prendeva gioco dei suoi capricci. Sulla psicoanalisi si è sottoposto. Da "Maledetto il giorno in cui ti ho incontrato" a "Perdiamo di vista", fino a "Ma che colpa nostra". E anche nella recente hit "Vita da Carlo".

> Il paziente afferma di soffrire da anni di dolori alle anche, a causa della scomparsa della cartilagine. Ha deciso di farsi ricostruire entrambi i fianchi perché non era più in grado di camminare. Sul social si mostra un po' provato, ma ancora senza stampelle.

Lascia un commento