Giornalismo Italiano In Lutto. Morì A 51 Anni Dopo Una Lunga Malattia: Ha Lavorato Anche Per La Rai

Il giornalista italiano scomparso era noto e apprezzato per il suo lavoro, che lo aveva portato a viaggiare per il mondo. Aveva anche pubblicato diversi libri, incluso uno sulla sua esperienza in Medio Oriente. Il settore giornalistico italiano piange la scomparsa di una figura importante, partita troppo presto a causa di un malore. Questo giornalista era molto conosciuto e apprezzato per il suo lavoro, che lo aveva portato a viaggiare in tutto il mondo. Aveva anche pubblicato diversi libri, incluso uno sulla sua esperienza in Medio Oriente.

È morto prematuramente a Milano Matteo Scanni, giovane e talentuoso giornalista. La sua associazione di lui si era trasformata in una vera festa e in un premio per i suoi colleghi di lui. Matteo Scanni è stato protagonista di diversi reportage, vincendo importanti premi come il premio Ilaria Alpi, ottenuto nel 2006 per il reportage “O sistema” scritto con il giornalista Ruben Oliva. Ha lavorato anche per la Rai, “L'Espresso”, “Diario” e “Corriere della Sera”.

Matteo Scanni è stato un giornalista italiano che si è occupato di giornalismo investigativo. Inoltre è stato anche direttore dei giornali della scuola di giornalismo dell'Università Cattolica di Milano.

Lascia un commento