Pink Floyd, 'Live at Pompeii' compie 50 anni: "Eventi per ricordare un pezzo di storia"

"La performance live dei Pink Floyd a Pompei è una pietra miliare nel mondo del rock, un pezzo di storia". Così il sindaco di Pompei (Napoli), Carmine Lo Sapio, annunciò l'Adnkronos in occasione del 50° anniversario del concerto cinematografico dei Pink Floyd durante gli scavi archeologici del 4-7 ottobre 1971, pubblicato l'anno successivo. : Living in Pompeii", una serie di iniziative volte a onorare e onorare uno dei momenti più iconici della storia del rock.

"L''eco' di quel concerto si sente ancora oggi chiaramente", dice Lo Sapio, suonando il titolo di un lungo brano diviso in due parti che percorrono la composizione di David Gilmore, Roger Waters L'intero concerto del quartetto , Richard Wright e Nick Mason. "Molte persone - ha detto il sindaco - varcando la soglia dell'anfiteatro pensano subito alle immagini immortali di Adrian Maben e all'indimenticabile voce dei Pink Floyd. 'Living at Pompeii' è una pietra miliare, una storia che si sovrappone ad altre storie.

Un concerto rivoluzionario senza pubblico, se non per i giovani che hanno avuto la fortuna di essere ipnotizzati e nascosti tra i gradini". Tra l'altro, un concerto "nasce da una disgrazia: il regista Adrian Maben viene rapito dall'atmosfera dell'anfiteatro, al crepuscolo arriva in un anfiteatro, ora segnato dalle ombre del crepuscolo, alla ricerca di un passaporto smarrito. Amore a prima vista continua ancora oggi, 50 anni dopo.

L '"anniversario" arriva al termine di un periodo complesso e pieno di tante incertezze che ci impediscono di fare progetti chiari. Ma ora che la crisi pandemica sembra finita - afferma Lo Sapio - ci stanno prendendo una serie di iniziative per celebrare il traguardo e rendere omaggio ai Pink Floyd e Adrian con Gabriel Zuchtriegel, responsabile del parco archeologico Con il suo contributo, Ma Ben ha ulteriormente arricchito il nome di Pompei agli occhi del mondo. cose da definire, ma sono in programma una serie di attività tra il parco archeologico e la città nuova, che ovviamente non deluderà appassionati e turisti”.

Lascia un commento