Piedi al limite, Gregory aveva i piedi ‘maciullati’: quel che è accaduto è impressionante

Il piede di Gregorio era coperto di ferite e il dolore gli rendeva la vita impossibile: cosa accadde quando si voltò verso il bordo del piede. A causa della profonda ferita, Gregorio era costretto a svegliarsi ogni mattina e fasciarsi i piedi. La sua vita è stata segnata da intense sensazioni di bruciore e altri inconvenienti dovuti alle condizioni di cui soffriva.

Le piaghe possono effettivamente causare odori, come gli ha fatto notare sua figlia da bambino, ferendo inconsapevolmente la sua sensibilità. Raggiunta la massima resistenza, Gregory ha deciso di rivolgersi per un ultimo disperato tentativo alla dottoressa Ebonie Vincent di Piedi che già durante il lockdown aveva prescritto la cura in videochiamata. Ora Gregory va nello studio del dottore.

I medici diagnosticano la stasi venosa, l'accumulo di sangue che provoca la formazione di ferite. I suoi piedi sono lontani dal cuore, quindi il sangue impiega più tempo a raggiungerli. Le lesioni ai piedi guariscono molto più lentamente.

La più grande paura dell'uomo era che la sua unica soluzione fosse l'amputazione: cosa avrebbe detto il dottor Vincent? Vincent iniziò a pulirsi tra le dita dei piedi, cosa che purtroppo causò un dolore lancinante al paziente. Il processo di guarigione sarà più veloce. Questo per evitare che l'ulcera venga infettata.

Gregory riceverà l'anestesia, rimuoverà lo strato di biofilm e inserirà un innesto cutaneo. Come sempre, grazie al suo incredibile talento, la dottoressa Vincent è riuscita a risolvere i problemi del paziente ea riportarlo a una vita normale. Cinque mesi dopo l'operazione, le sue ferite erano guarite e Gregory riuscì persino a separare le dita, cosa che prima non era possibile.

Lascia un commento