Gerry Scotti: "Dopo la brutta malattia seguo una nuova dieta", ecco cosa mangia adesso: impensabile

Tra novembre e dicembre 2020, Griscotti è stato uno dei tanti italiani ricoverati in terapia intensiva con COVID. Il popolare conduttore è stato curato all'ospedale Humanitas di Milano dopo giorni di preoccupante salute. Fortunatamente per lui e la sua famiglia, le cure di medici e infermieri hanno funzionato e, nel caso difficile, il conduttore è riuscito a riprendersi completamente.

Il COVID ha lasciato il segno nel suo corpo e nella sua mente: nel giro di poche settimane Scotty ha perso 11 kg. È risaputo che le esperienze traumatiche cambiano le persone. Poi Virginio Scotti ha preso una decisione drastica: evitare la carne per qualche mese per disintossicarsi.

Lo ha detto in un'intervista alla rubrica "Cook" del Corriere della Sera. "Sono passato a una dieta vegetariana. Per la seconda volta nella mia vita: la prima volta durante il primo lockdown del 2020, quando il mio compagno e mio figlio Edoardo non si sono toccati fino a 40 giorni prima di Pasqua It.

Ora ho deciso di limitare la quantità: mangio pollo, pesce e uova una volta alla settimana; quella rossa la tocco raramente. Ho la pressione alta, quindi è meglio per la mia salute." Post-traumatico, la sua dieta è completamente cambiata.

Ora, ammette, non mangia mai dopo essere uscito dal lavoro e preferirebbe non mangiare se non riesce a mantenere la sua routine. "Mangiare per me significa sedersi e rispettare i tempi". Scotty ammette di non aver mai seguito una dieta specifica prima di oggi: "Sono una buona forchetta, ma non sono un ghiottone".

per l'alcol: "Smetto di bere e di fare aperitivi e perdo sempre 5-6kg. L'unica cosa che non devo togliere è un bicchiere di vino rosso a cena. Mangio farina d'avena e latte solo la domenica sera, almeno 50 lunedì dell'anno mangio il minestrone.

Scotti attualmente pesa 110kg, ma il suo obiettivo è scendere ancora: "Voglio perdere altri 10kg. Ora ho un problema al ginocchio e una volta risolto sto lavorando per arrivare a 100kg". Non solo cibo: Scotti parla di Vino nell'intervista.

"Sogno di avere una mia tenuta in Oltrepò Pavese. È inevitabile che scelga di essere vicino al vino. Ad un certo punto sento che ci deve essere qualcosa di solido, di vero, e un pezzo di terra lo è".

Non è un caso che dal 2016 collabori con Giorgi Cellars su una gamma di bottiglie da lui firmate. “Presto acquisterò un terreno - promette - Ho un background contadino e sento la vocazione. Da giovane a Miradolo Terme vendevo l'uva con i miei nonni.

Ho un rapporto positivo con il cibo e dovrei metterlo in merito a quei pasti in famiglia, sempre e solo con buoni ingredienti." Attualmente, Scotty è impegnato con gli appuntamenti quotidiani di "caduta libera". Il COVID lo ha sicuramente impressionato, ma fortunatamente non ha danneggiato la sua carriera.

"Certo, ho avuto delle conseguenze: alcune notti mi è capitato di avere un lieve disagio, che ha portato ad una maggiore stanchezza. Questo poteva essere dovuto a una malattia. Ma sono riuscito a tenere il passo con il lavoro senza problemi, il che dimostra che questa volta si fatto anche".

LEGGI ANCHE: Teo Mammucari sull'interessante retroscena di Gerry Scotti: "Quando abbiamo cenato insieme..." [https://www.primo Articolo.it/2021/12/24/teo-mammucari-racconta-il- retroscena-divertente -su-gerry-scotti-quando-siamo-a-cena-insieme/]

Lascia un commento