Massimo Boldi, la terribile malattia: la corsa in ospedale e l’operazione d'urgenza

L'attore ha dovuto subire un'operazione molto rischiosa: le sue condizioni erano davvero difficili, stava passando un brutto periodo. Ecco perché Massimo Boldi è uno degli eroi storici televisivi più amati di tutte le età, grandi e piccini. In effetti, la sua commedia è sempre stata ingenua, quasi pazza.

Massimo ha sempre e solo voluto rendere le cose facili ai suoi fan. Tuttavia, la sua carriera non è iniziata come attore, ma come musicista. Nel 1963 è stato il batterista del gruppo musicale "Atlas".

In questa occasione conosce Claudio Lippi, che diventerà un collega e un caro amico. De sica casa Massimo ha incontrato il cantante Christian De Sica durante una notte di musica con Ricky Gianco e Al Bano al club di Bussola. Alcuni anni dopo, inizia uno spettacolo di cabaret e un sodalizio artistico con Christian.

In collaborazione con l'attore romano Massimo, ha girato nelle sale cinematografiche molti "cinepanettoni", che li hanno resi famosissimi. Tuttavia, la loro grande amicizia professionale è recentemente andata in pezzi. Non è stato fino all'ultimo film di "Natale su Marte" che i due sono tornati per divertirsi e recitare insieme.

Massimo e brutti episodi, ecco cos'è Massimo Bordi oggi La vita di Massimo non è sempre stata tranquilla. Dalla sua vita privata ha sofferto molto. È stato devastato quando sua moglie è morta nel 2004 dopo aver combattuto una malattia incurabile che è durata più di un decennio.

L'amore tra Massimo e Marisa è durato quasi 30 anni. Crescendo, Massimo ha dovuto fare i conti con alcuni disturbi comuni: alcuni lievi, altri più dolorosi. Di recente, però, ha preoccupato molto i suoi fan.

Infatti è stato ricoverato d'urgenza con una tripla ostruzione di una coronaria. I medici operano molto rapidamente in situazioni molto delicate. Il comico, infatti, ha dovuto accettare un intervento ben intenzionato: la sua famiglia ha avuto un tempo infinito per sostenerlo.

Per fortuna tutto è andato per il meglio, anche se Massimo dovrà inevitabilmente vivere una vita più disciplinata e serena. In effetti, il suo medico gli consigliò di fare diverse pause per non sovraccaricare il suo cuore.

Lascia un commento