Laura Pausini, il retroscena sulla malattia: "Pippo Baudo mi ha salvata, se canto ancora è grazie a lui"

Laura Pausini è una delle cantanti più amate in Italia e anche all'estero. Ha venduto più di 70 milioni di dischi e ha ricevuto 225 dischi di platino. È stata la prima cantante italiana a vincere un Grammy nel 2006.

Nel 1993 ha partecipato al Festival di Sanremo con questo brano. Nello stesso anno pubblicò il suo primo album e l'anno successivo registrò anche una versione spagnola. Il suo talento ha conquistato la Cina e la sua carriera è stata brillante, ma forse non tutti sanno che ha dovuto affrontare un momento molto difficile della sua vita, grazie all'aiuto di Pippo Baldo, lei per salvarsi.

È stata la stessa cantante romagnola a svelare di recente un problema di salute che l'ha quasi lasciata senza voce. In questi tempi bui ha il supporto dell'amico Pippo Baudo, che l'accompagna nei suoi viaggi all'estero per potersi guarire nel migliore dei modi. Ospite al programma radiofonico "Radio Deejay Chiama Italia", Laura Pausini ha parlato delle sue condizioni, che l'hanno lasciata senza voce per quattro mesi qualche anno fa.

Un'esperienza che l'ha impressa profondamente, durante la quale non è mai stata sola. Pipo Baldo le era vicino in quel momento. Ricordiamo che fu il conduttore siciliano a presentarlo al Festival di Sanremo nel 1993.

Baldo accompagnò Pausini in Austria per le cure e le diede una seconda possibilità. Grazie al suo prezioso aiuto, Laura Pausini è ancora oggi in grado di cantare. Dopo questa orribile esperienza, la cantante è sempre molto attenta: si prende cura della sua meravigliosa voce con piccoli accorgimenti che la rendono speciale.

Per non stressare le corde vocali, Laura Pausini è rimasta in silenzio tutto il giorno prima di affrontare qualsiasi concerto. Quindi Pausini ha sempre preso delle precauzioni dopo aver vissuto questa esperienza.

Lascia un commento