Preghiera al Santo del giorno: come smascherare le bugie grazie a San Pietro

Oggi 21 dicembre si festeggia San Pietro Canisio. Era figlio di sant'Ignazio di Loyola, e Dio era destinato a brillare in Germania quando Lutero tradì la chiesa e seminò la zizzania delle eresie protestanti. San Pietro del giorno nacque l'8 maggio 1521 a Nijmegen, nei Paesi Bassi, da una pia e nobile famiglia composta da Giacomo ed Egidia Haeveningen.

In giovane età, ha mostrato la sua devozione alla devozione imitando i rituali sacri. Cresciuto, il padre lo mandò all'Università Cattolica di Colonia per fornirgli una formazione più completa, dove fece rapidi progressi accademici ma soprattutto intraprese il cammino della santità. Lì incontrò un uomo che gli propose di entrare nella Compagnia di Gesù, il Beato Pietro Fabro, uno dei co-fondatori.

Ha combattuto e sopportato molto per seguire la sua missione, ma la sua perseveranza è stata molto utile. Pietro era uno dei figli maggiori di sant'Ignazio, ma un figlio preziosissimo: fondò diverse università, fu governatore provinciale tedesco, frequentò tre congregazioni generali, frequentò il Concilio di Trento, tra gli altri Alcuni delicati incarichi che svolse sapientemente. conquistò e forgiò altri degnissimi figli col nuovo ordine.

Con il dono della Santa Parola, e con l'aiuto della grazia di Dio, illumina e commuove il cuore, muove la volontà sulla via della giustizia e compie miracoli di grazia; per diversi anni ha servito come missionario in la cattedrale di Vienna, e condusse numerosi missionari in altre città; difese la dottrina cattolica in cinque congressi contro gli errori di Lutero. Un pregevole monumento a Canisio sono i suoi numerosi scritti, tra cui il Catechismo, acclamata opera in latino che si diffuse rapidamente e fu adottata da tutto il mondo cattolico. Presentava le prime verità cristiane in una forma accessibile e chiara e la morale cattolica fu attaccata dagli innovatori.

Il filo d'oro che raccoglie e accumula in questo santo tanta forza e attività che lo rende tanto attivo è lo spirito della sua preghiera: è l'anima del suo lavoro apostolico. È il maestro della vita interiore. Il culmine di questa vita nella sua unione divina è la visione del Sacro Cuore che possiede nella Cattedrale Vaticana.

Venerato da principi, venerato da uomini santissimi, venerato da quattro papi, era così depresso che pensò di essere l'ultimo. Ha respinto tre volte la Conferenza episcopale di Vienna. Molto servile verso i suoi superiori e al primo segno di essi è pronto a partire oa prendere qualsiasi cosa, anche a rischio per la sua salute e la sua vita.

Si mutilò e rimase sempre casto. Morì il 21 dicembre 1597. Servendo il santuario con una penna, fu insignito dell'aureola del Dottore.

la pratica. Il Catechismo è l'insegnamento della Chiesa cattolica: non solo i bambini, ma anche gli adulti devono imparare intervenendo con le indicazioni della diocesi. Abbiamo riprodotto la preghiera integrale da Santodelgiorno.

it [https://www.santodelgiorno.it/san-pietro-canisio/enzieDio, che rafforza il tuo beato Pietro il Confessore a difesa della fede cattolica, attraverso i suoi insegnamenti, vagando Coloro che pentitevi, e coloro che sono fedeli si aggrappano alla verità.

Lascia un commento