Guendalina Tavassi picchiata: "Non posso parlare”

Guendalina Tavassi è uscita dopo essere stata aggredita nei giorni scorsi e ha sofferto di occhi gonfi sui social. La notizia dell'attentato a Guendalina Tavassi ha fatto notizia nei giorni scorsi. Il 13 settembre dello scorso anno fu proprio lei per l'esattezza, l'ex gieffina fu vittima della sua aggressione, e pubblicò subito una foto del suo viso gonfio su Instagram.

Il filmato è stato rimosso poco dopo, presumibilmente per motivi legali e in relazione a tutte le denunce del caso. Ora, però, Tawahi ha deciso di tornare sui social, dove si è rivelata ai suoi follower con le occhiaie, ma è chiaramente ancora sconvolta dall'accaduto. L'influencer ha spiegato di non poter parlare dell'accaduto, ma di voler ringraziare i suoi followers per l'amore e la vicinanza che le ha fatto provare in questo momento difficile: "Non posso raccontare cosa sia successo perché è tutto nelle mani degli avvocati.

Quindi, per favore, non chiedetemi cosa è successo e chi è stato perché non posso rispondere". Guendalina Tavassi ha poi annunciato al suo pubblico di voler riavere la sua vita: "Da domani Guendalina andrà in pensione e sarà un filtro non solo su Instagram, ma nella vita. Come faccio sempre così, perché ho ho cercato di fingere me stesso, sorridere e reagire, a volte non mi conosco, e potresti pensare che non sia vero.

No, non lo è. Ognuno ha il proprio modo di reagire. Reagisco in quel modo perché ho passato così tanto tanto nella mia vita che non piango più.

Non solo quelli che vanno a letto perché posso sentire il peggio e mi vesto così. Perché ho dei figli, è il mio lavoro. "Ex gieffina Si è concluso con un messaggio: " Poi dico a coloro che cercano popolarità che se sanno la verità, dovrebbero dire la verità.

Lasciali parlare perché io non posso parlare".

Lascia un commento