Le "principesse"del Gfvip: ecco perchè il padre è in carcere e chi sono realmente!

Clarissa, Jessica e Lucrezia Selassiè sono gli inquilini più nobili che il Grande Fratello Vip abbia mai avuto in casa sua. Ma scaviamo un po' più a fondo nelle loro storie e scopriamo di più sul padre, che è attualmente detenuto in una prigione svizzera. Si chiamano Jessica, Lucrezia e Clarissa Hailé Selassié, e sono gli attori più divertenti di questo Grande Fratello Vip.

Le tre ragazze sono pronipoti di Negus, il re dei re, l'ultimo imperatore d'Etiopia, e il loro bisnonno, da cui il nome principesse. Sono di mentalità aperta e hanno un aspetto piuttosto appariscente ed esagerato, descrivendosi sui loro profili Instagram come la principessa del popolo e la regina della piazza, aristocratici contemporanei. Infatti la loro storia familiare trae origine dal passato della monarchia etiope caduta nel 1974, anche nella Bibbia.

Sì, a causa della loro dinastia imperiale Menelik, figlio del re Salomone e della regina di Saba, come antenato. Poco si sa delle tre principesse. La più anziana è Jessica, 26 anni, il cui nome completo è Jessica Zawditu.

Poi Lucrezia, 23 anni, e l'amica Lulù, e infine Clarissa, 19. Hanno un fratello, Christian, 31 anni, quarto nella linea finale ad ereditare il trono etiope, noto ai media mondiali per aver flirtato con l'editorialista e stilista ed ex rivale di Ballando con le stelle Giovanni Chacchi. In effetti, la famiglia Selassie potrebbe essere la persona più ricca del mondo, grazie al misterioso tesoro di investimenti di Negus in obbligazioni tedesche e americane, oggi del valore di trilioni di dollari e circa un trilione di euro.

Infatti alcuni ristoranti di Roma ricordano che Aklile Berhan cenava con Idris al-Sanussi, figlio dell'ultimo re libico, e si ritrovava con mille euro di mancia dal cameriere. Ma ora non c'è traccia di questo raro tesoro. Aklile Berhan non è stata in grado di raccogliere un centesimo, lasciando i membri della dinastia, il defunto patriarca ortodosso etiope Abuna Paulos e dozzine di "investitori" disperati per finanziare un piano multimilionario per raccogliere buoni che rappresentano il tesoro.

Giulio Bissiri era originariamente figlio di un giardiniere del Re d'Etiopia (Italia), nato in Etiopia nel 1956, le sorelle Selassie sono conosciute come le principesse etiopi. Si dice che Giulio Bissili si chiami Aclair Berhan Makonin Haile Selassie, ma non è un discendente diretto della famiglia reale. Ma com'era possibile che negli anni l'umile figlio del giardiniere diventasse un nobile, considerato da tutti il ​​discendente della dinastia imperiale etiope? La storia racconta anche che Giulio Bissiri è cresciuto a stretto contatto con i sei nipoti di Negues, un legame che gli ha permesso di fingere di essere la loro famiglia.

La storia potrebbe anche spiegare perché un discendente di una famiglia etiope abbia trovato casa in Italia: a quanto pare non c'è in realtà alcun legame tra i Negus e il nostro Paese. Ma andiamo al dunque, perché il padre della principessa è finito in galera? Le denunce risalgono al 2017, quando tre imprenditori ticinesi accusarono il nipote del defunto re etiope Hailé Selassié di aver sottratto all'imprenditore circa 10 milioni di franchi e di essersi impegnato a finanziare una campagna del governo tedesco, un'azione per la raccolta di vecchi titoli emessi dopo la prima offerta. periodo del dopoguerra.

. Queste obbligazioni dovevano essere pagate dalla Germania per conformarsi al Trattato di Versailles. L'attesa e il mancato reperimento dei fondi hanno portato gli investitori a denunciare l'uomo arrestato a giugno e nel mandato di cattura, oltre al nome di Aklile Berhan Makonnen Hailé Selassié, è apparso il nome Giulio Bissiri, che ha detto molto.

. iulio Bissiri è lui Lui è stato arrestato in Lussemburgo e poi estradato in Svizzera, dove è attualmente detenuto. Rimarrà in carcere per almeno tre mesi per evitare di sfuggire alla contaminazione delle prove. Non sappiamo molto di Giulio, e il nome stesso suscitò scalpore tra giornali e inquirenti: come poteva chiamarsi Giulio Bisili un discendente diretto del quarto in linea del re etiope? Aklile Berhan Makonnen Hailé Selassié era effettivamente nato in Etiopia, ma era solo figlio di un giardiniere di palazzo.

Giulio Bissiri riuscì a integrarsi in una numerosa e potente famiglia etiope, guadagnandosi la loro fiducia, classificandosi quarto tra gli eredi al potere (il vero erede è Zera Iacob Amhà Selassié). L'imperatore aveva in realtà 6 figli, l'attuale erede è Zera Iacob Amhà Selassié, classe 1953, e Bisili, classe 1956. Una volta tornato in Italia, può farsi firmare una delega dal suo erede legale.

I discendenti (aggiunse l'ormai squallido quotidiano "Oggi") rappresentavano la famiglia fingendosi discendenti diretti dell'eredità dell'impero etiope. Jessica dell'edificio VIP del Grande Fratello ha affermato che i veri zii, fratelli, cugini e molte persone nelle loro famiglie hanno subito violenze e pene detentive perché membri della famiglia reale. Il padre della famiglia Selassie riuscì invece a fuggire in Italia con l'aiuto di un uomo.

Dopo essere fuggito dall'Etiopia, per salvarsi la vita, cambiò il suo cognome per vivere per un periodo sotto mentite spoglie, da cui il nome Giulio. Successivamente si recò a Londra e riuscì a recuperare i suoi documenti e la sua relazione con la famiglia stretta della sorella Selassie. La storia del giardiniere è questa: il giardiniere è stato colui che ha portato il padre in Italia per salvarlo.

La famiglia ha anche rilasciato una dichiarazione in cui afferma: "Ci sono documenti ufficiali che lo dimostrano e saranno esposti nella sede appropriata. Diciamo che la nostra famiglia è più unita che mai". Jessica Selassié, Lulù Selassié e Clarissa Selassié nel Grande Fratello VIP casa Dopo essere stati informati, erano lì a litigare per lo stato carcerario del padre.

Le ragazze hanno reagito con calma, perché sapevano già cosa stava succedendo dalla primavera.

Lascia un commento