Tommaso Zorzi risponde a Pillon che si rifiuta di pagare Sky "per vedere le Drag Queens"

Nelle ultime ore, il senatore Simone Pillon ha espresso la sua feroce opposizione allo show andato in onda su Discovery+, citando erroneamente Sky. A parlare è Tommaso Zorzi, uno dei tre giudici e conduttori della versione italiana di RuPaul's Drag Race, che oltre a rispondere a tono, ha richiamato l'attenzione del politico sull'errore. Temi LGBT che definiscono l'apice del suo intrattenimento e tuonavano: Felicemente ho rinunciato a Sky a maggio 2021 e sono assolutamente convinto di questa decisione poiché ora era una costante propaganda LGBT 48 euro all'anno per vedere Drag Queens? No grazie.

Tanto più che rischiamo di finanziarli e poi trovarli nelle scuole dei nostri figli a leggere favole sul genere. Con un totale di due abbonamenti (9 euro al mese) puoi aiutare a nutrire ed educare tuo figlio negli slum di Nairobi. Penso che questo sia un denaro molto migliore, tuttavia Pillon ha commesso un errore poiché Drag Race Italia viene trasmesso su Discovery + e non su Sky.

Glielo fece notare Zorzi, rispondendo perfettamente: Ciao Simo, spero che tu abbia passato delle buone vacanze. Ecco, l'unica persona che mi darebbe fastidio a scuola sei tu. È bello sapere che non ti piace quello che sto facendo, non ne hai idea.

avrei paura del contrario. Ti auguro una rapida soluzione alla tua avversione per Sky, ti auguro un felice anno 2022. Ps: lo spettacolo è su Discovery+.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisivo, ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento