In Lombardia 13mila positivi ma la Regione resta bianca

MILANO - Sono stati identificati oggi in Lombardia 12.955 nuovi positivi, record dall'inizio della pandemia, su un totale di 205.847 tamponi molecolari e antigenici.

Lo rende noto un rapporto pubblicato oggi dall'assessorato ai servizi sociali, che conferma che la regione mantiene i parametri della zona bianca. Nei reparti risultano ricoverate 1408 persone (+56 rispetto a ieri), mentre è diminuito il numero dei ricoveri in terapia intensiva con 162 pazienti (di 2 rispetto a ieri). In tutte le province, la variante delta sostituì rapidamente l'alfa (eccetto Sondrio).

Per quanto riguarda la variante Omicron, in Lombardia sono stati identificati 337 casi, ma solo sei sono ricoverati (2% di tutti) e nessuno è in terapia intensiva. Nello specifico, il positivo sintomatico per la variante è del 151,45 per cento. L'incidenza più alta si verifica nella fascia di età dai 20 ai 39 anni (165 casi (49%) e in questa fascia 0-19 anni, dove il 94,28% dei casi viene diagnosticato e il 27,8% viene reinfettato.

267 persone infette da Omicron (79 %) hanno ricevuto la prima e la seconda dose, e 29 persone hanno già ricevuto la terza dose (9%). Finora si stima che i casi di Omicron rappresentino circa il 40 per cento del numero totale dei nuovi contagiati". Dati del monitoraggio settimanale conferma, anche la prossima settimana, la zona bianca della Lombardia.

Infatti, poi, anche nella nostra regione, secondo la legge che sarà inserita nel nuovo decreto legge, che il governo si appresta a varare, la mascherina dovrà essere utilizzato all'esterno". Lo informa nella nota Lombardii Attilio Fontana il presidente della Regione, commentando da un lato i dati del monitoraggio settimanale, che domani verranno analizzati dalla cabina dell'Iss e dal ministero della Salute; dall'altro, il risultato della conferenza Stato-Regioni recentemente conclusa, il cui oggetto è un nuovo decreto contenente "Misure Covid-19". "Come ho già sottolineato più volte - aggiunge il presidente - l'uso della mascherina esterna, che mi è indispensabile in occasioni rischiose come le assemblee, è già stato imposto da un'ordinanza obbligatoria da molti sindaci.

Devo anche notare che molti lombardi non hanno mai smesso di usarlo. “L'andamento dei contagi porta a una maggiore cautela. Ne sa qualcosa il Teatro alla Scala, che, anche per i positivi risultati del coro Voci Bianche, ha preferito annullare lo spettacolo dei bambini in programma per oggi.

Ecco un comunicato del teatro: "Considerati gli ultimi dati sulla diffusione del contagio da Covid 19, che mostrano un forte aumento dei casi in queste ore, tra cui anche alcuni membri del White Voice Choir, la direzione del teatro ha deciso di congedare il pubblico e i suoi dipendenti. uno spettacolo per i bambini di Lalli e Skala e... il mostro Mangianeve con il Coro delle Voci Bianche".NME - New Media Enterprise Srl Azionista Unico - Sede: Viale Tito Livio, 60 - 00136 Roma tel. 06/4121031 Fax 06/41210320 - P.

IVA 10520221002 Sede legale presso il tribunale di Milano al n. 225/2008 Direttore Responsabile: Stefano Pacifici - Amministratore Delegato: Alessandro Tozzi - Coordinatore Editoriale: Salvatore Puzzo - Coordinatore Pubblicità: Stefano Piccirilli - Direttore di Produzione: Graziano Staffa

Lascia un commento