Ballando con le Stelle: il vincitore della sedicesima edizione

Si è conclusa ieri sera la sedicesima edizione di Ballando con le Stelle. Un'edizione svelata sin dall'inizio, puntata dopo puntata, ricca di sorprese e colpi di scena: la vincitrice della scorsa edizione sotto la direzione di Milly Carlucci è stata Arisa, che insieme al maestro Vito Coppola ha dato il via alla coppa della vittoria. La performance che gli è valsa il primo posto è stato un valzer ballato sulle note di "La casa dell'amore possibile".

e Simone Di Pasquale, che Arisa è rimasta estremamente sorpresa dalla vittoria, tanto che dopo che la conduttrice ha annunciato il verdetto del telegramma, ha chiesto a Milly Carlucci se fosse tutto vero.Carlucci, Arisa ha commentato il risultato della vittoria: quando sono entrata qui perché nessuno nella mia famiglia se lo aspettava. Grazie, infinito, per avermi portato fin qui, e grazie anche a Vito Coppola che, anche con metodi non convenzionali, mi ha attirato qui.

Grazie a tutte le persone che ho incontrato in questo posto meraviglioso grazie ai giudici, allo staff RAI e a te Milly. ”Uno contro due giudici Ballando con le Stelle: Selvaggia Lucarielli e Mariotto. "Per me personaggi come Lucarelli e Mariotto ricoprono impropriamente un incarico prestigioso ed esclusivo, sia in termini di stipendio, visibilità e potere - ovviamente in relazione all'"ambiente televisivo".

Ma da quanto ho potuto constatare dopo un'esperienza di tre mesi in cui ho prestato servizio alla televisione di stato, il mio modesto parere non ha nulla a che vedere con la mia classificazione del programma. Morgan ha poi proseguito scrivendo: “Chi, invece della posizione dei giudici senza la minima competenza, senza la minima concorrenza, abusa di questa posizione senza la minima serietà, sabotando gratuitamente il lavoro di molti. Se fosse stato per questo, avrei lasciato Ballando con le stelle.

Pertanto, li ho sfidati e ho criticato il loro atteggiamento. Poiché sto pagando la quota, chiedo competenza. Gli inseguitori fanno poco e dimostrano che ne vale la pena, perché fuori ci sono molte persone molto intelligenti che meritano di sedersi su queste sedie al loro posto.

Lascia un commento