Il Covid fa saltare in aria i piani della Regina Elisabetta II per il Natale: cosa è successo

Continuano a giungere cattive notizie da Buckingham Palace per i sudditi della regina Elisabetta II. Dopo un discorso pubblico culminato con un bastone, il divieto di bere alcolici e il rinvio del viaggio in Irlanda del Nord, i medici continuano a consigliare al Sovrano di riposare il più a lungo possibile. Durante queste ore, la Regina ha dovuto accettare altre cattive notizie.

Questa volta non si tratta direttamente della sua salute, ma del Natale. Elisabetta II dovrà sottostare alle nuove restrizioni anti-Covid adottate dal Paese per paura di diffondere la variante Omicron. (Continua a leggere dopo la foto) Dopo una vacanza annullata nel 2020 e la successiva perdita del marito Filippo, la regina Elisabetta II ha promesso di ricreare la stessa atmosfera pre-pandemia delle vacanze di Natale di Sandringham mentre i Windsor si radunavano nella tenuta di Norfolk.

Durante la scorsa estate in Scozia, i suoi assistenti hanno pianificato ogni evento nei minimi dettagli. Per un Natale davvero indimenticabile. Sfortunatamente, i piani del Signore fallirono.

La diffusione della variante Omicron ha portato a nuove restrizioni al fine di evitare la diffusione dei contagi da Covid-19. Ma ora che le nuove misure anti-Covid impongono un numero limitato di visitatori, il Signore festeggerà comunque il Natale? Se sì, chi sarà scelto tra i parenti? Per ora sembra quasi impossibile rispondere a questa domanda. Non resta che attendere gli annunci ufficiali da Buckingham Palace.

(Continua a leggere dopo la foto) Sandringham House è la casa di campagna della Royal House inglese, situata nel villaggio di Sandringham nel Norfolk, in Inghilterra. Il luogo è stato abitato fin dall'epoca elisabettiana e nel 1771 l'architetto Cornish Henley ne completò la costruzione. Fu poi ricostruita nel XIX secolo con l'aggiunta di un portico.

Sandringham House era la residenza privata di diverse generazioni di sovrani inglesi. La residenza è una delle più amate dalla regina, che qui trascorre le sue vacanze annuali di fine anno e poi vi rimane per gran parte dell'inverno. L'area adiacente alla villa è utilizzata per la caccia.

Dal 1977, quando la Regina non vi abita, è aperto al pubblico pur fungendo allo stesso tempo da museo.

Lascia un commento