Al Bano, triste annuncio di poco fa: cosa è successo

Un triste annuncio apparso qualche tempo fa per il famoso cantante e cantautore Al Bano Carrisi. La notizia ha sorpreso i fan del cantante Cellino San Marco. In effetti, nessuno si aspetterebbe un annuncio del genere.

Ma ora bisognerà capire come l'ha presa Carrisi. (Continua dopo la foto…) Al Bano Carrisi è uno dei cantanti più amati della storia della musica italiana. Il suo successo è mondiale: il cantautore pugliese è infatti conosciuto e amato non solo in Italia ma in tutto il mondo.

La sua musica ha unito intere generazioni e attira ancora un pubblico giovane, particolarmente affezionato alle sue canzoni. La sua carriera ha molto successo e quasi tutte le sue canzoni sono molto famose. Trovarne uno che non sia diventato popolare nel nostro Paese è davvero difficile, quasi tutti hanno avuto un enorme impatto sulla storia della musica italiana.

In privato, la cantante ha sposato Romina Power nel 1970. Entrambi sono stati a lungo definiti "una delle coppie più belle del mondo" ed erano amati dai fan. La loro storia d'amore, però, non ha avuto un lieto fine: i due si sono infatti lasciati nel 1999.

Dal frutto del loro amore, però, sono nati quattro meravigliosi figli: Ylenia, Yari, Cristel e Romina Jr. (segue dopo la foto...) Arriva un triste annuncio per Al Bano, difficile da digerire. Si tratta di suo figlio Yari. Ha preso una decisione del tutto inaspettata.

Yari ha deciso di prendere il cognome di sua madre e di mettere da parte il cognome di suo padre Albano. La decisione del figlio di Al Bano scatenerà sicuramente qualche polemica. Al momento, non conosciamo ancora il motivo alla base di questa particolare decisione.

Ci sono due teorie: o Yari vuole prendere una strada completamente diversa da suo padre, o succederà qualcosa in famiglia. Qualche tempo fa, pare che lo stesso Yari Carrisi abbia scritto sul suo profilo social: “Cellino è stato per anni un incubo. Una volta c'era il paradiso, ora c'era l'inferno.

Non ho più niente dentro".

Lascia un commento