Macbeth alla Scala: dentro un futuro distopico, fuori la paura No vax

Tutto è esploso l'anno scorso e la Prima della Scala si è trasformata in un galà di star dell'opera in diretta tv. Molto popolare in tutto il mondo. Ma non è lo stesso.

E il miracolo oggi, come lo ha definito il sovrintendente Dominique Meyer, torna martedì 7 dicembre con il Macbeth di Verdi sul palco dello spettacolo, per i milanesi e non solo. È un evento mondano per eccellenza, ma è anche altro: moda, costumi e proteste. Ha annunciato una protesta dei giovani, in carica da 15 anni, contro le politiche economiche dei giovani di Draghi.

Ma il vero problema sono o i cortei non autorizzati dei No Vax, che il 7 dicembre potranno accendere i riflettori per farsi sentire: i controlli saranno rafforzati nell'area di Piazza della Scala e del Duomo. ci saranno duemila persone tra gli stand e le bancarelle, tutte tra mascherine e abbonamenti super green (ancora disponibili diversi biglietti, da 360 euro per la galleria e da 3000 euro per il pubblico) per prendere parte al Macbeth di Giuseppe Verdi diretto da il maestro Riccardo Chailly, regia di Davide Livermore e cast stellare collaudato, da Anna Netrebko a Luca Salsi, da Francesco Meli a Ildar Abdrazakov. Della serie si sa già qualcosa, dopo la prima lezione per gli under 30.

La tragedia di Shakespeare proiettata su un futuro distopico e onirico ispirato al film "Inception" di Christopher Nolan andrà in scena in una metropoli indefinita piena di grattacieli.La prima conferma è che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, siederà nel palco reale nel 2018 e 2019). Presenti anche il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il ministro della Cultura, Dario Franceschini.

I senatori a vita Mario Monti e Liliana Segre, fedelissimi del Piermarini. Le istituzioni locali saranno rappresentate dal sindaco Beppe Sala, dal presidente della Lombardia Attilio Fontana e dal vicepresidente Letizia Moratti. Tra i volti noti di Giorgio Armani, sostenitore della Fondazione Scala dalla scorsa primavera.

Il mondo economico è sempre ben rappresentato, con Marco Tronchetti Provera e Diana Bracco. Da imprenditori ad artisti. La lista degli ospiti comprende una piscina unica: Maurizio Cattelan, Francesco Vezzoli, Gianmaria Tosatti ed Emilio Isgrò.

Sempre nella hall si trovano l'étoile della casa, il ballerino Roberto Bolle e il tenore Placido Domingo.Un'iniziativa che porta Macbeth in città, tra cui numerosi luoghi simbolo come il Carcere Minorile Beccaria, il Carcere dell'Opera e San Vittore; ma anche la Guest House di Enzo Jannacci, la Casa della Misericordia all'aeroporto di Malpensa. Rai Com distribuirà il brano in diretta nelle sale cinematografiche.

Saranno coinvolti più di 30 cinema italiani, ma l'evento sarà disponibile anche in Spagna, Norvegia, Finlandia, Svizzera, Polonia, Paesi Bassi e Regno Unito. L'opera sarà riprodotta con data posticipata nei teatri di Australia, Sud America, Russia, Belgio e Francia. Nei prossimi mesi sono previste più repliche in molti cinema europei, e la prima è anche sui social, dove con l'hashtag #primascala è da anni uno dei trend più seguiti.

Il Teatro alla Scala, con 420.513 followers su Fb, 293 876 su Instagram e 308 402 su Twitter, è tra le istituzioni culturali italiane più seguite sui social, e in occasione della sua prima debutterà nell'hashtag Tik Tok lanciato di recente #classicalmusic e in occasione della prima ne ha pubblicato uno nuovo #ditrolequinte.NME - New Media Enterprise Srl Azionista Unico - Sede: Viale Tito Livio, 60 - 00136 Roma tel.

06/4121031 Fax 06/41210320 - P.IVA 10520221002 Sede legale presso il tribunale di Milano al n. 225/2008 Direttore Responsabile: Stefano Pacifici - Amministratore Delegato: Alessandro Tozzi - Coordinatore Editoriale: Salvatore Puzzo - Coordinatore Pubblicità: Stefano Piccirilli - Direttore di Produzione: Graziano Staffa

Lascia un commento