Sylvester Stallone svela un retroscena assurdo su Rocky IV e Ivan Drago

Rocky IV è un film del 1985 scritto, diretto e diretto da Sylvester Stallone. Questo è il terzo sequel del fortunato Rocky del 1976 e, come i precedenti episodi, è stato prodotto da Robert Chartoff e Irwin Winkler. Girato negli anni centrali della Guerra Fredda, questo episodio della saga parla della rivalità tra Rocky Balboa, il campione italo-americano, e Ivan Drago, il terrificante e gelido sovietico; tuttavia, il film lascia un messaggio di pace nel finale.

La serie è proseguita con Rocky V nel 1990. Oggi Sylvester Stallone ha rivelato l'assurdo retroscena di Rocky IV e Ivan Drago, interpretato da Dolph Lundgren. (Continua a leggere dopo la foto) Anni dopo l'uscita di Rocky IV, Sylvester Stallone ha scoperto l'assurdo sfondo di quello che è successo sul set con l'attore Dolph Lundgren nei panni di Ivan Drago.

L'attore 75enne ha raccontato l'episodio su YouTube nel documentario "The Making of Rocky vs. Drago di Sylvester Stallone'. Il pugno ricevuto da Ivan Drago (Dolph Lundgren) lo ha effettivamente mandato in ospedale durante le riprese di Rocky IV.

Sylvester Stallone ha detto: “Non ho sentito (quel impatto) lì, ma più tardi quella notte il mio cuore ha cominciato a gonfiarsi. La mia pressione sanguigna era salita a 260 e stavo per parlare con gli angeli. Tutto quello che ricordo al momento è questo volo di emergenza dal Canada.

' Poco dopo, l'attore è stato ricoverato in terapia intensiva al Santa Monica Hospital in California per 4 giorni. (continua a leggere dopo la foto) Sylvester Stallone è nato a New York il 6 luglio 1946 ed è un attore, sceneggiatore, regista, produttore cinematografico e pittore americano, noto soprattutto per i suoi ritratti di due dei personaggi più famosi e iconici della storia del cinema , Rocky Balboa e John Rambo, eroi di due famose saghe cinematografiche iniziate con Rocky (1976) e Rambo (1982). Nel 2010 ha iniziato la serie The Expendables, creata in omaggio ai successi d'azione degli anni Ottanta e Novanta.

Nel 2015, ha ripreso il ruolo del pugile Rocky Balboa in Creed, per il quale ha vinto un Golden Globe come miglior attore non protagonista e per il quale è stato nominato per un Academy Award 2016 come miglior attore non protagonista. Il suo nome, infine, è presente tra le celebrità della famosa Hollywood Walk of Fame di Los Angeles dal 14 giugno 1984.

Lascia un commento