Britney Spears è libera: fuori dalla custodia legale

Finalmente è gratis: dopo 13 anni, un tribunale di Los Angeles ha revocato una custodia che subordinava a tutori tutte le attività e le spese della popstar. La decisione del giudice Brenda Penny ha posto fine a una battaglia legale quando Britney ha affrontato suo padre Jamie e i fan al settimo cielo si sono radunati fuori dal tribunale sotto lo slogan #FreeBritney. Nel 2008, dopo diversi crolli mentali di alto profilo, Britney è stata posta sotto tutela legale, un'istituzione solitamente riservata alle persone molto anziane o incapaci di comprendere e desiderare.

Le circostanze sono cambiate nel corso degli anni, la pop star ha continuato ad operare, sia in tournée che a Las Vegas, guadagnando centinaia di milioni di dollari ma rimanendo sotto il giogo del padre e di altri insegnanti. tra i fan. Nasce così il movimento #FreeBritney, che amplia il dibattito sul tema della “cura” facendo riferimento al caso del cantante.

"È un movimento per i diritti umani", ha annunciato oggi Britney, indossando una maglietta con questo messaggio in un video pubblicato su Instagram dal fidanzato Sam Ashgari. La donna britannica compie 40 anni e potrà farlo per la prima volta in più più di un decennio. Ora lei può farlo.

Decidere in completa autonomia sulla propria vita. Rimangono aperte alcune questioni, compresi i pagamenti degli avvocati in questa battaglia decennale. Il giudice deve ancora pronunciarsi in merito e potrebbe farlo a nuova udienza fissata per il 19 dicembre.

- New Media Enterprise Srl Unico Socio - Sede Legale: Viale Tito Livio, 60 - 00136 Roma Tel. 06/4121031 Fax 06/41210320 - Partita IVA 10520221002 Sede Legale Tribunale di Milano n. 225/2008 Direttore Responsabile: Stefano Pacifici - Amministratore Delegato: Alessandro Tozzi - Coordinatore Casa Editrice: Salvatore Puzzo - Coordinatore Pubblicità: Stefano Piccirilli - Direttore di Produzione: Graziano Staffa

Lascia un commento