Per Bertolaso ​​la Lombardia potrebbe tornare in zona gialla

La Lombardia potrebbe tornare in zona gialla. Ciò significa più restrizioni al traffico, negozi con orari ridotti e restrizioni di viaggio. Preoccupato per questo Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale per il Pirellone.

“La Lombardia è una delle poche realtà che ancora indugia nel contesto dei colori che fanno risaltare il bilancio dell'epidemia. La regione è ancora bianca, nel senso che non ci sono particolari restrizioni. Abbiamo ancora risultati abbastanza buoni, ma quello che vediamo durante la notte si sta gradualmente incrinando e ci porta a una situazione che potrebbe passare dal bianco al giallo", ha detto in diretta Facebook su Lombardia News Online.

, questo “è purtroppo inevitabile con l'avvicinarsi della stagione fredda, come è successo l'anno scorso quando eravamo molto peggio. Quest'anno però dobbiamo affrontare la ricomparsa del virus, che è ancora sotto controllo e per fortuna rallentata da questa massiccia campagna vaccinale che siamo riusciti a promuovere in Lombardia e che è quella che ci protegge e ci difende. Intanto.

Anche se non al ritmo degli ultimi mesi. Quasi 50.000 sono stati presentati giovedì per la terza dose del vaccino vaccino.

prenotazione sul portale della Regione Lombardia. Il numero aggiornato alle 18:30 è infatti di 48.360 prenotazioni.

Lo rende noto l'assessorato ai servizi sociali della Regione mentre prosegue la vaccinazione antinfluenzale. "Dopo l'importante traguardo di ieri di 8 milioni di cittadini lombardi che hanno ricevuto due dosi del vaccino vaccino, oggi abbiamo superato i 528.000 vaccini antinfluenzali", ha spiegato Letizia Moratti, vicepresidente e assessore ai servizi sociali.

"La campagna ha guadagnato molto slancio negli ultimi quattro giorni", ha aggiunto - una media di 44 mila. applicazioni quotidiane. Tenendo presente la cooperazione e il lavoro di squadra, vorrei evidenziare il contributo dei medici di base che hanno somministrato circa 307.

000 vaccini nella loro ricerca, ovvero più della metà dei vaccini ricevuti finora.'

Lascia un commento