Sala: sì alla petizione, no al corteo contro i No Green pass

Sì all'appello di Confcommercio contro i cortei di passaggio Nogreen; no a un corteo pro-vaccino che si terrà sabato prossimo in concomitanza con la manifestazione contro il passaporto verde. E' questa la posizione espressa oggi dal sindaco Beppe Sala a margine dell'iscrizione di illustri milanesi al Famedio del Cimitero Monumentale. " Sull'appello sono certamente d'accordo, ha detto Sala, " Molti segnalano anche la possibilità di tenere una contro-manifestazione sulla quale - ha aggiunto - ho più perplessità. Evitiamo ulteriori tensioni, al momento non mi sembra il caso ".

Quanto a Confcommercio, che lunedì ha lanciato una petizione su Chang.org , il sindaco ha aggiunto: " Ho parlato con alcuni rappresentanti e sono molto preoccupati perché si avvicina il Natale che per loro associati è il momento più propizio, li capisco ". La chiave, ha proseguito il sindaco, deve essere quella del percorso concordato, che sembrava esserci lo scorso fine settimana, ma che " è stato solo in parte rispettato. La vera tutela che chiedono in città - ha concluso Sala - è proprio il percorso concordato. Il diritto a manifestare c'è, ma all'interno di un patto tra chi manifesta e la polizia ".

Il pass No Green è stato condannato a 11 mesi
Intanto in mattinata è stato condannato a 11 mesi e 10 giorni, il 22enne arrestato dalla polizia sabato 23 ottobre durante il Nogreen passa manifestazione, mentre era nei pressi della Camera del Lavoro Cgil. Il giovane, cittadino egiziano, già colpito da un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale e con numerosi precedenti a suo carico, è stato condannato per resistenza aggravata a pubblico ufficiale e per le lesioni provocate a un poliziotto che aveva riportato una prognosi di 10 giorni. Durante la manifestazione, gruppi di persone violente sono state bloccate ogni volta che cercavano un contatto con la polizia e cercavano di raggiungere obiettivi delicati. Il 22enne sconterà la pena in carcere.

Lascia un commento