Prima della scala: biglietti esauriti in poche ore

Biglietti esauriti in poche ore per " Macbeth " diretto da Riccardo Chailly e diretto da Davide Livermore che il 7 dicembre inaugurerà la stagione lirica della Scala . In vendita da mercoledì mattina alle 10, i coupon sono andati subito esauriti. Non solo quelli della galleria (da 120 a 420 euro), ma anche i biglietti più costosi da tremila euro.

Dopo lo stop dello scorso anno, quando laScalaper il 7 dicembre ha registrato un galà di star della lirica internazionale andato in onda su Rai 1 , quest'anno torna l'appuntamento di Sant'Ambrogio con un cast che comprende Luca Salsi, Anna Netrebko, Ildar Abdrazakov e il tenore Francesco Meli.

Chailly- Livermore di nuovo insieme
La coppia Chailly-Livermore torna così a firmare la quarta apertura consecutiva il 7 dicembre: " Attila " nel 2018 (con Ildar Abdrazakov), " Tosca " nel 2019 con Anna Netrebko, Luca Salsi e Francesco Meli, e nel 2020 lo spettacolo " A riveder le stelle ". Le vendite sono molto buone anche per tutte le altre cinque recite dello spettacolo.

I lavoratori della Scala in stato di agitazione
Nel frattempo però i sindacati dei lavoratori della Scala hanno dichiarato lo stato di agitazione perché non sono ancora le commissioni, decise lo scorso giugno, per analizzare tutte le attività produttive del teatro in vista del rinnovo contrattuale del prossimo anno. " Nonostante le nostre ripetute richieste di concordare modalità, nomi e date per l'inizio del confronto, ad oggi, non abbiamo ricevuto alcuna disponibilità dal Direttore Risorse Umane ", dicono i sindacati CGIL, CISL, UIL e Fials, che esprimono " un giudizio fortemente negativo " e dicono " costretti ad aprire lo stato di agitazione ". " Nei prossimi giorni - hanno aggiunto in un comunicato congiunto - convocheremo le assemblee in tutti i reparti con i lavoratori, per condividere e prendere ulteriori iniziative ".

Lascia un commento