Rifiuti abbandonati e tonnellate di pesce 'illegale' destinato ai ristoranti di Milano

Rifiuti abbandonati e due tonnellate e mezzo di pesce non tracciato destinati ai ristoranti lombardi, compresi quelli milanesi. E' quanto ha scoperto giovedì 21 ottobre la guardia costiera di Genova, procedendo a un sequestro penale.

Le squadre ispettive della pesca hanno eseguito il sequestro per reato ambientale dopo aver trovato persone abbandonate in un'area aperta, di circa 800 mq, montagne di rifiuti, tra cui scatole di polistirolo, bancali di plastica e bancali di legno, nonché altro materiale contenuto in sacchi per lo smaltimento dei rifiuti speciali, provenienti dalla lavorazione dei prodotti ittici di un'azienda di Bregnano, in provincia di Como.

Sempre nella stessa azienda, che riforniva numerosi ristoranti della Regione, sono stati sequestrati 2500 chili di salmone senza gli obblighi di tracciabilità previsti dalle normative europee sulla cattura e commercializzazione dei prodotti ittici, nonché conformi dal punto di vista del rispetto delle procedure previste per il trattamento (mancavano infatti le relative schede).

© Ripro riservatezza

Lascia un commento