Terremoto, paura al Centro Italia: la terra trema ancora

Il terremoto ha colpito ancora una volta il Centro Italia. L'area colpita dal terremoto è l'intera provincia di Macerata. Il terremoto è stato avvertito dalla popolazione.

A quattro giorni dal terremoto che ha colpito la provincia di Perugia , il Centro Italia torna a tremare. Questa volta l'area colpita dal terremoto è la provincia di Macerata, precisamente con epicentro il comune di Visso, piccolo comune di poco più di mille abitanti.

Il terremoto ha colpito la zona nel primo pomeriggio di lunedì 18 ottobre, precisamente alle 14:54. Inoltre, secondo i dati ei risultati pubblicati dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la magnitudo è di 3,7. la longitudine di 13.113. Per quanto riguarda l'ipocentro, questo è stato segnalato a una profondità di circa 10 km.

Sempre secondo l'Ingv, alla scossa delle 14.54 ne è seguita un'altra pochi minuti dopo, con epicentro hussita e magnitudo 2.3. Per il momento non si hanno notizie di danni a cose o persone.

Terremoto a Macerata: le altre zone colpite
Come abbiamo detto, epicentro del terremoto è stato il comune di Visso. La scossa è stata però avvertita anche da altri comuni nel raggio di dieci chilometri dall'epicentro. Stiamo parlando di Ussita e Castelsantangelo sul Nera, sempre nel maceratese, mentre Preci in provincia di Perugia.

Oltre alle zone sopra citate, dove il terremoto è stato avvertito in modo importante tra la popolazione, vi erano anche altre zone colpite dal sisma. L'evento sismico, infatti, è stato chiaramente avvertito in altre località.

Si tratta della popolazione tra Marche e Abruzzo, ma anche nei territori del Lazio e dell'Umbria. In particolare Foligno, Terni, Teramo, L'Aquila, Perugia, Ancona, Montesilvano e Viterbo. Alcune segnalazioni sono arrivate anche da Ascoli Piceno e Rieti.

Lascia un commento