Occhio a questo salmone: all’interno un pericoloso batterio

Una nota catena alimentare, Coop, ha richiamato una partita di salmone scozzese contenente un pericoloso batterio.

Stiamo parlando di prodotti alimentari corrotti. Questa volta è stata Coop a richiamare direttamente una partita di salmone scozzese. La motivazione sarebbe, come riportato da ilfattoalimentare.it, la presenza " di Listeria monocytigenes non conferma ". Sentiamo spesso parlare di Listeria in merito a questi booster. In questo caso il batterio di riferimento è infatti molto pericoloso.

Listeria è una famiglia di batteri in cui sono presenti 10 specie. Quello citato porta a una malattia: la listeriosi. Questo è raro, ma se preso è molto grave. Il paziente con listeriosi può essere ricoverato in ospedale o addirittura andare incontro alla morte. Questo batterio viene catturato dopo aver consumato cibi contaminati.

Un alimento può essere contaminato anche prima del confezionamento. Quindi cucinare sarebbe completamente inutile. Come riportato dall'EFSA, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, è un batterio che può sopravvivere in ambienti salmastri e può moltiplicarsi anche a basse temperature. Ed è inevitabile che l'attenzione sul cibo debba essere massima viste le terribili conseguenze.

Tutto sul salmone richiamato per Listeria
Coop ha subito richiamato una partita di salmone scozzese a marchio Fish & Fine. Il motivo è la presenza di Listeria monocytogenes non conforme. Il prodotto alimentare è venduto in confezione da 200 grammi con numero di lotto 103936090712-25421. La data di scadenza è il 21/10/2021.

Il salmone è prodotto da Kristal So d.o.o Natural Fish. Presso lo stabilimento Nova industrijska zone bb di Krnjesevci, Serbia. La distribuzione italiana è affidata a Sicily Food srl. Qualsiasi consumatore che desideri contattare l'azienda può farlo tramite e-mail

o chiamando il numero 0922 441586.

Lascia un commento