Movida violenta, gravissima una 32enne

Il 32enne è rimasto gravemente ferito all'apice di una lite all'alba di domenica nei pressi della discoteca Tocqueville di Milano, ha subito un intervento molto delicato. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, che hanno ascoltato alcuni testimoni e il fidanzato della donna che l'ha accompagnata in ospedale nella notte, due gruppi di persone si sarebbero affrontati. In uno di questi due gruppi c'era il 32enne, anche lui potrebbe essersi infortunato per errore.

La donna, residente a Segrate, avrebbe numerose coltellate e ora lotta tra la vita e la morte all'ospedale Niguarda. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza urbana sono al vaglio degli inquirenti e dei carabinieri di Milano che potrebbero consentire di identificare chi teneva in mano il coltello nel gruppo di giovani africani. Nella lite è rimasto ferito anche un senegalese senegalese di 25 anni, trasportato in codice verde all'ospedale Fatebenefratelli con un taglio superficiale alla gamba.

L'aggressione di De Corato dopo il ferimento del 32enne
< vir> Quello che è successo è un fatto gravissimo, avvenuto non in periferia ma nella zona della movida di Corso Como, a due passi dal Duomo e dalla casa del sindaco - attacca l'assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato - Come riporto da tempo, di notte Milano è abbandonata a se stessa. Come è possibile garantire la sicurezza della città quando la polizia locale ha solo 3 pattuglie in servizio? "; conclude De Corato.

La banda di " movida " di Corso Como

Lascia un commento