Ballottaggi: la Lega spera di riprendersi Varese

Sono 11 i comuni lombardi chiamati ad eleggere il sindaco con il ballottaggio con 227mila votanti chiamati alle urne tra oggi e domani. L'unico capoluogo di provincia lombardo dove si vota è Varese, dove il sindaco uscente Davide Galimberti
ha chiuso il primo turno con un vantaggio di 3 punti con una coalizione che comprende tutto il centrosinistra (da Italia Viva a Europa Verde) e il Movimento 5 Stelle, raccogliendo il 48% delle preferenze. Il candidato del centrodestra, il leghista Matteo Bianchi,
fermo al 45%, proverà a restituire al Carroccio una delle sue città simbolo.

Ex feudo del centrodestra (Varese è stata governata dalla Lega Nord dal 2006 al 2016 Attilio Fontana - poi trasferito a Palazzo Lombardia), dopo le sconfitte di Milano e Napoli, la città è un baluardo da riconquistato per la Lega di Matteo Salvini. Una sconfitta, infatti, sarebbe l'attestazione della crisi conclamata del partito. Tanto che il segretario leghista ha passato a Varese gli ultimi due giorni di campagna elettorale.

Voto anche a casa Berlusconi
Voto anche in un altro simbolo comune: Arcore (Monza e Brianza), dove risiede Silvio Berlusconi, con il centro sinistra che da 10 anni governa in testa dopo il primo turno di 7 punti. Si vota anche in altri grandi centri brianzoli come Vimercate, Desio e Seveso, dove Luca Allievi, il sindaco uscente del centrodestra che ha raccolto il 17% delle preferenze al primo turno, ha deciso che al ballottaggio sosterrà il centrodestra -candidato di sinistra. Nei milanesi si aprono seggi a Cassano d'Adda con i due candidati divisi per soli 5 voti al primo turno, e a Peschiera Borromeo, mentre nel Pavese si torna a votare nel piccolo comune di Torricella Verzate dove 15 giorni fa i primi due candidati prendevano lo stesso numero di voti, 243. E quindi la legge prevede la ripetizione dell'elezione.

Lascia un commento