Lapo Elkann, il commovente ricordo per l’amico: si riaccende il dolore

Lapo Elkann ricorda il suo migliore amico il giorno del suo compleanno. Il ragazzo si è suicidato dopo un dolore che non è riuscito a superare.

Pochi giorni fa, Lapo Elkann si è sposato con l'ex campionessa di Rally Joana Lemos . L'imprenditore piemontese ha optato per una cerimonia molto riservata, con pochi invitati e lontana dagli occhi indiscreti dei media.

Una scelta importante, che conferma il buon periodo di Lapo, sia dal punto di vista privato che professionale.. Un uomo completamente nuovo, tanto che le trasgressioni del passato sembrano ormai solo un lontano ricordo.

Ma la vita di Lapo non è sempre stata semplice e di successo, segno che il denaro non sempre è sinonimo di benessere psico-fisico. Elkann, infatti, è stato spesso al centro delle cronache per la sua vita privata. Ha dovuto affrontare momenti molto duri, ma ha saputo prendersela con il petto e andare avanti.

Lapo ricorda l'amico: " Felicità come eri qui, anzi sei qui "
L'imprenditore piemontese è molto attivo sui social. In particolare, posta spesso tweet sul suo account, intervenendo su diverse tematiche: dalla politica allo sport. Su Twitter ha deciso di dedicare un pensiero al suo migliore amico Thomas, morto suicida nel 2012.

" Oggi sarebbe stato il compleanno del mio migliore amico: Thomas. - scrive Lapo sul suo account Twitter - Vedere un albero in una giornata di sole che viene mosso dal vento. Le nuvole in lontananza, il cielo così lontano. Felicità come eri qui, anzi sei qui. Ti amo ".

Chi era Thomas, l'amico di Lapo Elkann?
Il nome di Thomas è emerso nel 2013, durante un servizio di Gabriele Parpiglia durante il programma di Italia 1 Lucignolo 2.0. All'epoca Lapo Elkann concesse un'intervista a " Il Fatto Quotidiano ", in cui confessò di aver subito molestie sessuali.

" Quando sono stata mandata in collegio a 13 anni ho vissuto cose dolorose - ha rivelato Lapo - quelle cose che mi hanno creato grandi difficoltà nella vita. Sto parlando di abusi fisici, sessuali. Io e altri ragazzi " li abbiamo subiti.

Lascia un commento