Una svastica nella sede della CGIL

Una svastica con al centro il simbolo della CGIL. E' quanto hanno trovato stamattina le rappresentanze sindacali dei lavoratori ATM del deposito di San Donato sulla porta del loro ufficio. " Un atto gravissimo per il quale denunceremo alle forze dell'ordine l'accaduto affinché si possa aprire un'inchiesta e individuare i responsabili ", spiegano Luca Stanzione e Angelo Piccirillo di Filt Cgil , " An Agire da vigliacchi che offende non solo la CGIL, ma tutto il mondo del lavoro che si è battuto contro nazismo e fascismo pagando con la morte di operai e lavoratrici, sindacalisti e antifascisti ".

Le rappresentanze sindacali legano la svastica all'irruzione neofascista nella sede della Cgil a Roma sabato scorso
: " Un orologio svizzero nei giorni in cui la Cgil subì violenze e devastazioni con l'irruzione di gruppi neofascisti nella sua sede. Un atto commesso da vigliacchi che di giorno alimentano l'odio verso gli ultimi sussurrando e di notte attaccano il Sindacato Democratico che lavora alla luce del sole ".

La manifestazione antifascista a Roma
Stanzione e Piccirillo lanciano finalmente sabato prossimo a Roma la manifestazione promossa dai sindacati confederali: " Contro questo gesto ", concludono, " su Sabato 16 ottobre dimostreremo con CISL e UIL per chiedere lo scioglimento dei vari partiti e gruppi neofascisti che nel Paese continuano ad organizzarsi, per affermare i valori democratici e inclusivi della nostra Costituzione, per chiedere l'azione della polizia a tutela dell'operato dei rappresentanti dei lavoratori. Un atto a cui tutto il mondo democratico darà una risposta affinché la forza della ragione vinca contro la follia ".

Lascia un commento