Non buttare le bucce delle castagne: i sorprendenti benefici

Per questo molti esperti consigliano di non buttare via la buccia delle castagne. Hanno incredibili benefici per il nostro benessere. Ecco quali sono.

Parlare di castagne ci ricorda le giornate autunnali e invernali dell'anno. Per questo motivo questo è il momento perfetto per parlarne, poiché siamo entrati in quell'atmosfera in cui sgranocchiare questi frutti davanti al camino, accompagnati da un vino novello, è diventata la serata ideale.

Pur trattandosi di frutti tropicali, questo alimento può essere utilizzato anche come frutta secca che è un ottimo alleato per l'organismo
tutti i dodici mesi dell'anno, anche se il consumo principale è nei mesi autunnali. Che siano arrostite, crude o cotte, i benefici delle castagne sono apprezzati in tutto il mondo.

Questo alimento è estremamente nutriente e contiene elevate quantità di potassio, fibra di manganese, vitamina B6, rame e riboflavina. Ma, a parte queste importanti proprietà, questi frutti hanno una buccia fondamentale per il nostro benessere fisico. Per questo motivo è meglio non buttarlo via.

Castagne, le proprietà delle bucce: ecco come utilizzarle
Pochissimi sanno che le bucce di castagno hanno nutrienti naturali molto importanti che apportano benefici alla nostra salute. La maggior parte delle persone butta via la buccia una volta mangiata la frutta, non sapendo che può essere riutilizzata in più modi.

Il peeling può diventare un eccellente riflesso naturale per i capelli castani. i capelli castani, infatti, possono prendere circa 10 o 15 bucce e farle bollire in una casseruola con 1,5 litri d'acqua per una trentina di minuti. La casseruola deve essere coperta con un coperchio e la fiamma deve essere bassa. Una volta filtrato il decotto, non vi resta che lasciarlo raffreddare e utilizzare il liquido come risciacquo per i capelli.

Inoltre, possono essere estremamente utili come composti per le piante. Tutto quello che devi fare è prendere le bucce, tritarle e mescolarle al terreno. Sono ottime anche come tisane rilassanti. Basta far bollire 30 grammi di bucce in un litro d'acqua e poi versare il liquido nella tazza.

Lascia un commento