Scassinato il Memoriale della Shoah

La finestra esterna del Memoriale della Shoah
alla Stazione Centrale è stata spaccata nella notte tra sabato e domenica, da dove partivano i treni con i vagoni sigillati diretti ai campi di concentramento. A denunciarlo, il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia, Alan Rizzi: " Uno degli accessi al Memoriale della Shoah di Milano è stato forzato pochi giorni fa, senza successo. Un vandalismo, su cui ora stanno indagando i Carabinieri, che sottolinea una preoccupante sottovalutazione della perdita di senso delle istituzioni. Il Memoriale rappresenta il simbolo istituzionale più forte della lotta all'antisemitismo, grazie alla memoria, al ricordo, ma anche grazie all'instancabile attività di promozione della convivenza civile ".

L'ipotesi più probabile è che siano stati dei senzatetto a tentare di entrare nel Memoriale, forse per ripararsi dal freddo o per rubare qualcosa. Tuttavia, non sono riusciti a forzare le grate. Un tentativo di effrazione che si ripete dopo quello di due mesi fa. I militari stanno esaminando le immagini delle telecamere di sicurezza.

Intanto si accende la battaglia politica dopo l'annuncio da parte dei nuovi consiglieri comunali dei Fratelli d'Italia che alla prima seduta del consiglio presenteranno una mozione che equipara fascismo, nazismo e comunismo.

A dirlo il coordinatore cittadino di Fdi, Stefano Maullu. Carburante sul fuoco dopo le polemiche per l'attentato fascista di sabato scorso a Roma alla sede della Cgil
di Forza Nuova e la netta condanna del sindaco Giuseppe Sala.

Lascia un commento