L'uomo che dà fuoco alla moglie al termine di una lite

Litiga con sua moglie e decide di darle fuoco. Fortunatamente la donna riesce a spogliarsi in tempo, prima che le fiamme la avvolgano completamente. E' rimasta ferita solo superficialmente mentre l'uomo, un ucraino di 40 anni, è stato arrestato dai carabinieri.

Il teatro del terribile episodio è un appartamento a Limbiate (Monza
). Il marito violento, deciso ad uccidere la moglie, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, dopo aver comprato una tanica di benzina, torna a casa e la versa sulla moglie in bagno. E, prima di scappare, dà fuoco alla donna con un accendino.

Così, mentre la moglie urla e si toglie i vestiti, il figlio dei due dà l'allarme. Sul posto arrivano carabinieri e vigili del fuoco e spengono l'incendio che nel frattempo ha coinvolto la lavatrice e l'arredo bagno.

Subito dopo i militari rintracciano il marito. Il 40enne, incensurato, è stato arrestato su ordine della procura della Procura di Milano, per ora è accusato di maltrattamenti in famiglia.

La donna è stata trasferita in codice verde all'ospedale Niguarda di Milano dove gli operatori sanitari l'hanno curata per le lievi abrasioni alla schiena.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento