Muore 22enne in una violentissima rissa tra bande rivali

Una violenta rissa tra due bande rivali di ragazzi, annunciata sui social nei giorni precedenti. Questa sarebbe la spiegazione della sanguinosa battaglia con bastoni, sbarre e coltelli avvenuta mercoledì sera a Pessano con Bornago in cui ha perso la vita un 22enne di Vimercate. Lo scontro è avvenuto in una zona isolata, dove, ipotizzano gli inquirenti, si sarebbero incontrati almeno una trentina di giovani, un gruppo di Vimercate e un altro di Pessano, per risolvere vecchie ruggini a modo loro, cioè con la violenza. Secondo i testimoni della rissa , l'ennesima nel milanese nell'ultimo anno, si sarebbero presentati vestiti di nero e incappucciati.

Un altro ferito nella rissa
Nel regolamento dei conti sono spuntati presto mazze fatte di legno e anche un coltello, lama fatale per il 21enne vimercatese Dimitri Simone Stucchi, colpito a morte durante la rissa. Sul suo corpo sono state trovate diverse ferite all'altezza del torace. Altalene che gli sarebbero costate la vita per l'emorragia. Inutile la corsa disperata al pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo di Monza. Un altro giovane è rimasto gravemente ferito alla testa, un 16enne, colpito da un bastone. La sua posizione va verificata anche perché non ci sono altre persone che hanno riportato ferite oltre alla vittima e al ragazzo pesanese.

Ragazzi normali
Alcuni ragazzi sono stati identificati, sembrano nove per ora. Qualcuno avrebbe dei precedenti minori ma per gli inquirenti si tratta di ragazzi normali, che non provengono da ambienti borderline.

Lascia un commento