Il 55% degli autobus circolanti in Italia è vecchio e inquinante

La maggior parte degli autobus italiani sono vecchi e inquinanti. Nel giorno in cui il presidente del Consiglio Mario Draghi incontra Greta Thunberg
in occasione del vertice Youth4Climate
e del Pre Cop 26
e promette che il 40% delle risorse del Piano nazionale di recupero e resilienza (Pnrr) per transizione ecologica servirà in parte anche a rendere la mobilità più sostenibile, l'Airp (Associazione Italiana Ricostruttori di Pneumatici) rilascia dati scoraggianti.

Solo il 44,7% degli autobud Euro 5 o Euro 6

In Italia solo il 44,7% degli autobus pubblici in circolazione è di categoria Euro 5 o Euro 6. Oltre uno su due dei quasi 52mila autobus pubblici oggi in circolazione appartiene quindi alle categorie di emissione da Euro 0 a Euro 4. Questi numeri emergono da un'elaborazione dell'Osservatorio sulla Mobilità Sostenibile di Airp (Associazione Italiana Ricostruttori di Pneumatici), con sede su dati Aci. A livello nazionale sono in circolazione poco più di 23.000 autobus pubblici di categoria Euro 5 o Euro 6. un dettaglio regionale con forti disparità territoriali: il Friuli-Venezia Giulia, con il 77% di autobus pubblici di categoria Euro 5 o Euro 6, è la regione con il parco autobus pubblico più moderno d'Italia. Seguono Trentino-Alto Adige (73,1% di autobus pubblici Euro 5 o Euro 6) e Lombardia (63,4% di Euro 5 o Euro 6), Emilia Romagna al 55,9%, Piemonte al 41,9% e Umbria con un " verde < vir> parco mezzi pari a un misero 26,9%. '83, il 3% degli autobus pubblici che non superano la categoria Euro 4, in Molise (79,8%) e in Basilicata (77,8%).

Lascia un commento